Parker Solar Probe saluta il Sole da vicino

Rappresentazione artistica del Parker Solar Probe della Nasa davanti al Sole. Crediti: JHU APPLIED PHYSICS LAB / NASA

Il Parker Solar Probe arriverà a “toccare il Sole” e diciamo che l’obiettivo è vicino. La sonda della Nasa – lanciata lo scorso 11 agosto – ha raggiunto a velocità da record il suo primo perielio, il punto sulla sua orbita più vicino al Sole. Volando attraverso un materiale che raggiunge quasi due milioni di gradi, alle 4:28 di questa notte il veicolo spaziale è arrivato a 15 milioni di chilometri dalla superficie solare, raggiungendo una velocità massima (relativa al Sole) di oltre 340mila chilometri l’ora. continua ...

Hubble trova una galassia relitto vicino a casa

Gli astronomi hanno usato il telescopio spaziale Hubble per compiere una missione simile a quelle dell’archeologo Indiana Jones, scoprendo nel nostro cortile cosmico un antico relitto di galassia, costituito da stelle rimaste sostanzialmente immutate negli ultimi dieci miliardi di anni. Questa isola stellare ribelle fornisce nuove e preziose intuizioni sull’origine e l’evoluzione delle galassie di miliardi di anni fa. I risultati dello studio sono stati pubblicati recentemente sulla rivista scientifica Nature. continua ...

Il ritorno della cometa 96P vicino al Sole

La cometa 96P osservata da Soho. Giove passa da sinistra a destra dietro il disco centrale occulto – che blocca la luce del Sole e permette a Soho di vedere l’atmosfera solare, pianeti e comete. Crediti: ESA/NASA’s Goddard Space Flight Center/SOHO/NRL/Karl Battams/Joy Ng

Più o meno ogni 5 anni la cometa 96P/Machholz fa la sua apparizione nei pressi del Sole. Prima nel 1996, poi nel 2002, 2007 e 2012 e lo scorso ottobre è stata riavvistata da due osservatori solari: il Solar and Heliospheric Observatory (Soho) di Nasa ed Esa e il Solar and Terrestrial Relations Observatory (Stereo) di Nasa. Cosa c’è di speciale in questa nuova osservazione? È estremamente raro che le comete vengano viste simultaneamente da due diverse posizioni nello spazio, e queste realizzate da Nasa ed Esa sono le osservazioni parallele più complete della cometa 96P mai realizzate. continua ...

Che curioso quel lampo così vicino

Immagine di Ngc 4993 (l’alone bianco sfocato) ottenuta in ”banda rossa” dalla Second Digitized Sky Survey. Crediti: Dss2

Nel caso si incroci un gruppo di persone che guardano tutte dalla stessa parte viene naturale chiedersi quale sia l’oggetto di tanto interesse. Magari varrebbe la pena di dare un’occhiata, giusto per essere sicuri di non perdersi niente di importante. Nella comunità astronomica sta succedendo qualcosa di molto simile.

A partire dal 18 agosto tutti i telescopi più potenti, a terra e in orbita, hanno osservato con spasmodico interesse Ngc 4993, una galassia ellittica a circa 130 milioni di anni luce da noi nella costellazione dell’Idra. Si tratta di una galassia senz’altro vicina ma priva di particolarità. Perché mai tutta questa improvvisa attenzione? I detective astronomici non devono fare troppo fatica: basta consultare le liste pubblicamente disponibile delle osservazioni fatte da buona parte dei telescopi in attività dove, oltre alle coordinate dell’oggetto puntato, viene riportato il titolo del programma eseguito. continua ...