Ferro e titanio: l’atmosfera infernale di Kelt-9b

Rappresentazione artistica di Kelt-9b. Crediti: Denis Bajram

Si respira aria pesante, su Kelt-9b. A leggerne gli ingredienti, più che un’atmosfera pare un ferramenta: ferro e titanio. Entrambi allo stato gassoso. A scoprirlo è stato lo spettrografo Harps-N in dotazione al Tng, il Telescopio nazionale Galileo dell’Inaf alle Canarie, nell’osservatorio dell’isola di La Palma, a 2400 metri di altitudine sull’Oceano atlantico. I risultati sono pubblicati oggi su Nature in uno studio guidato da Jens Hoeijmakers dell’università di Ginevra e firmato, fra gli altri, dal direttore dell’Osservatorio astronomico dell’Inaf di Cagliari, Emilio Molinari. continua ...

Un mondo infernale con cieli al titanio

Rappresentazione artistica dell’esopianeta WASP-19b, il primo nella cui atmosfera gli astronomi hanno trovato ossido di titanio. Crediti: Eso/M. Kornmesser

Un’equipe di astronomi, guidata da Elyar Sedaghati, borsista Eso recentemente dottorato alla Technische Universität di Berlino, ha esaminato l’atmosfera dell’esopianeta Wasp-19b con un dettaglio mai raggiunto prima. Questo notevole pianeta ha quasi la stessa massa di Giove, ma è così vicino alla sua stella madre che completa un’orbita in appena 19 ore e la sua temperatura raggiunge i 2000 gradi. continua ...