Ngc 6902 catturata da Speculoos

Crediti: Eso

Questa foto della settimana è un vero regalo: una “prima luce” del nuovo abitante dell’osservatorio Paranal dell’Eso, l’osservatorio meridionale Speculoos. Questo cacciatore di pianeti ha lo scopo di osservare le stelle vicine poco luminose per localizzare gli esopianeti. Altri telescopi – come il prossimo telescopio dell’Esi, l’Extremely Large Telescope (Elt) – potranno studiarli ulteriormente in più dettagli. Composto da quattro telescopi da un metro, ognuno dei quali prende il nome da uno dei satelliti gallileiani di Giove, Speculoos promette di aprire nuove frontiere nella ricerca degli esopianeti. continua ...

Esopianeti abitabili: arrivano i 4 di Speculoos

I telescopi del progetto Speculoos Southern Observatory guardano lo straordinario cielo notturno sopra il Deserto di Atacama, in Cile. Crediti:
Eso/ P. Horálek

Lo Speculoss Southern Observatory (Sso) è stato installato con successo all’Osservatorio del Paranal dell’Eso e ha ottenuto le sue prime immagini di ingegneria e calibrazione – un processo noto come prima luce. Dopo aver terminato questa fase di rodaggio, la nuova schiera di telescopi cercatori di pianeti inizierà le operazioni scientifiche, con l’inizio delle osservazioni nel gennaio 2019. continua ...