Parker Solar Probe saluta il Sole da vicino

Rappresentazione artistica del Parker Solar Probe della Nasa davanti al Sole. Crediti: JHU APPLIED PHYSICS LAB / NASA

Il Parker Solar Probe arriverà a “toccare il Sole” e diciamo che l’obiettivo è vicino. La sonda della Nasa – lanciata lo scorso 11 agosto – ha raggiunto a velocità da record il suo primo perielio, il punto sulla sua orbita più vicino al Sole. Volando attraverso un materiale che raggiunge quasi due milioni di gradi, alle 4:28 di questa notte il veicolo spaziale è arrivato a 15 milioni di chilometri dalla superficie solare, raggiungendo una velocità massima (relativa al Sole) di oltre 340mila chilometri l’ora. continua ...

Prima luce per le suite di Parker

I primi dati raccolti dalla suite di strumenti Wispr (Wide-field Imager for Solar Probe) della Parker Solar Probe. Crediti: Nasa/Naval Research Laboratory/Parker Solar Probe

È passato poco più di un mese dal lancio e gli strumenti a bordo della Parker Solar Probe hanno visto la “prima luce”, ovvero sono stati testati, e hanno tutti dimostrato di funzionare bene. La sonda Nasa, in viaggio verso il Sole, è dotata di quattro suite di strumenti e, in attesa delle immagini e dei dati che verranno raccolti una volta più vicino al Sole, gli scienziati si godono il risultato. Gli strumenti in dotazione alla Parker funzionano in “tandem” per misurare i campi elettrici e magnetici del Sole, le particelle del vento solare, e fotografare immagini dell’ambiente circostante la sonda. Il primo approccio ravvicinato della missione al Sole sarà nel novembre 2018, ma già ora gli strumenti sono in grado di raccogliere misure di ciò che sta accadendo nel vento solare che “soffia” più vicino alla Terra. continua ...

Parker Solar Probe è in viaggio

Eugene Parker (seduto) guarda il lancio della missione Parker Solar Probe, a Cape Canaveral. Dietro di lui, Nicky Fox, project scientist di Parker Solar Probe al Johns Hopkins Applied Physics Laboratory. Crediti: Nasa/Glenn Benson

Here we go, ci siamo! Alle 3:31 di domenica 12 agosto, ora locale, le parole di Eugen Parker risuonano chiare in mezzo al crepitio lontano dei razzi e alle grida di entusiasmo dei responsabili della missione Parker Solar Probe, mentre la fiammata potente della loro creatura rischiara la notte attorno allo Space Launch Complex-37 nella base aeronautica di Cape Canaveral, in Florida. continua ...

Toccare il Sole: sabato parte il Parker Solar Probe

La sonda Parker Solar Probe fotografata il 6 luglio scorso presso il centro Astrotech Space Operations a Titusville, in Florida, dopo l’installazione del suo scudo termico. Crediti: NASA/Johns Hopkins APL/Ed Whitman

Dopo 8 lunghi anni di duro lavoro, per ingegneri e scienziati della Nasa il grande momento è finalmente arrivato. Domani, sabato 11 agosto 2018, alle 9:33 ora italiana, verrà lanciato il Parker Solar Probe, la sonda che per i prossimi 7 anni promette di raccontarci il Sole come nessun’altra missione prima. Una sonda progettata per “toccare il Sole”. Cosa vuol dire? Con le sue 24 orbite, si avvicinerà fino a 6,1 milioni di chilometri di distanza dalla fotosfera del Sole – davvero molto vicino, dunque – e studierà lo strato esterno dell’atmosfera solare, cioè la corona. continua ...

Parker, in missione là dove il Sole brucia

Rappresentazione artistica del Parker Solar Probe. Crediti: Jhu/Apl

Pensate che il nostro Sole sia una stella tranquilla? Ebbene, vi sbagliate. Se noi esistiamo è perché il campo magnetico terrestre ci protegge da un violento flusso di particelle cariche, chiamato vento solare ed emesso dalla corona, la parte più esterna dell’atmosfera della nostra stella ed estremamente calda: quasi due milioni di gradi! Perché questa temperatura così alta? E come si origina l’enorme bolla di gas ionizzato che si espande a velocità supersoniche proprio dalla corona solare? A queste e ad altre domande cercherà di rispondere Parker Solar Probe, una sonda il cui lancio è previsto il 31 luglio di quest’anno, intitolata a Eugene Parker, astrofisico che per primo sviluppò, negli anni ’50, la teoria sul vento solare. continua ...