Alice nel buco nero delle meraviglie

Riuscire a passare indenni attraverso l’orizzonte degli eventi di un buco nero sembrerebbe possibile per particolari buchi neri molto massicci. Animazione di Andrew Hamilton, basata sulla simulazione effettuata su un super-computer da John Hawley.

Esiste una congettura matematica sui buchi neri, o meglio sulla struttura delle singolarità che si ottengono nel contesto della teoria della relatività generale, chiamata ipotesi di censura cosmica: quello che accade all’interno di un buco nero è nascosto oltre l’orizzonte degli eventi e non può essere visto dal resto dello spazio-tempo. Nella sua versione strong, l’ipotesi afferma che la relatività generale è una teoria deterministica: il nostro passato determina in modo univoco il nostro futuro. Se un fisico sa come ha avuto inizio l’universo, può conoscere il suo futuro, in ogni momento e in ogni suo punto. continua ...