Prima pennellata di luce per Matisse al Vlti

Parte dell’equipe che ha realizzato le osservazioni di prima luce nella sala di controllo del Vlti. Crediti: Eso/Matisse consortium

Il nuovo strumento Matisse, montato sul Vlti (l’interferometro del Very Large Telescope) dell’Eso ha svolto con successo le prime osservazioni all’Osservatorio del Paranal nel Cile settentrionale.

Matisse è lo strumento interferometrico nella banda del medio infrarosso più potente al mondo. Userà immagini e spettroscopia ad alta risoluzione per indagare le regioni intorno alle giovani stelle, dove si formano i pianeti, così come le regioni intorno ai buchi neri supermassicci al centro delle galassie. Le prime osservazioni di Matisse hanno usato i telescopi ausiliari del Vlti per esaminare alcune delle stelle più brillanti del cielo notturno, tra cui Sirio, Rigel e Betelgeuse e hanno dimostrato il buon funzionamento dello strumento. continua ...