Il lievito che trasforma la pipì in vitamine

Crediti: American Chemical Society

Dell’astronauta non si butta via niente. Potrebbe essere questo il motto dei ricercatori che al meeting nazionale della Società americana di chimica in corso a Washington, negli Stati Uniti, hanno presentato i risultati delle loro ricerche per convertire i sottoprodotti del metabolismo umano in sostanze nutritive pregiate o in plastica malleabile.

Lo scopo è quello di permettere il riciclo di ogni singola molecola imbarcata a bordo di un’astronave, specialmente quelle destinate a viaggi interplanetari della durata di diversi anni, in modo da prolungarne l’autonomia senza aumentare la quantità di scorte necessarie alla vita degli astronauti. continua ...