Minatori spaziali: opportunità e aspetti legali

Il complesso di lancio 17 a Cape Canaveral, in Florida. Il sito, che ospitava i lanciatori Delta II, sta diventando una test facility di Moon Express. Crediti: U.S. Air Force

Dal Complesso di lancio numero 17 della Cape Canaveral Air Force Station sono decollate molte delle missioni planetarie robotizzate della Nasa, ma presto le due massicce torri che un tempo reggevano i missili Delta II, verranno abbattute per fare spazio a un nuovo inquilino: Moon Express, una piccola azienda statunitense con la grande ambizione di sbarcare su quello che lei stessa definisce l’ottavo continente, la Luna, per estrarre e sfruttare, rivendendole, le sue risorse minerarie. Come primo passo, l’anno prossimo l’azienda, con soli trenta dipendenti, cercherà di vincere il Google Lunar X Prize, quale prima entità privata ad atterrare sulla Luna con un piccolo rover robotico. Successivamente, Moon Express ha pianificato una missione che prevede l’atterraggio sul nostro satellite nel 2020 per raccogliere campioni lunari e riportarli sulla Terra: sarebbe il primo carico di rocce lunari a rientrare sulla Terra dopo quello della sonda robotica sovietica nel 1976! continua ...