Nuova vita per le particelle invecchiate

Rendering grafico dell’ammasso di galassie Abell 1033. I dati di luce ottica proveniente da singole galassie (le macchie colorate) sono stati ottenuti con lo Sloan Digital Sky Survey, mentre in blu si vede l’emissione a raggi X osservata con il satellite Chandra che ha tracciato il gas caldo. L’emissione radio è stata studiata con Lofar ed è mostrata in arancione: lo strumento olandese ha tracciato un complesso di sorgenti radio tra cui la coda delle particelle lasciate dalla galassia che si muove verso sinistra dell’immagine. Le particelle cariche si dissolvono nel tempo ma vengono riaccese vicino alla regione centrale dell’ammasso di galassie in fase di fusione. Crediti: LOFAR/VLA, de Gasperini et al continua ...