Confermati i pennacchi di vapore su Europa

Immagine composita che combina un’interpolazione dei dati ottenuti dallo Hubble Space Telescope nell’ultravioletto (blu) con un’immagine nel visibile di Europa, luna di Giove. L’emissione proveniente da idrogeno e ossigeno indica la presenza di pennacchi di vapore acqueo emessi dalla superficie della luna. Crediti: Lorenz Roth (Swri)

Europa, insieme alle altre tre lune maggiori di Giove Io, Ganimede e Callisto, fu scoperta da Galileo Galilei nel gennaio 1610 da Padova. E proprio all’illustre italiano è stata intitolata la missione di esplorazione spaziale Nasa che ha messo in orbita una sonda attorno a Giove per la prima volta a partire dal 1995. continua ...

L’Europa guarda a Est

05.10.2017

Crediti: Telescopio Est

Dopo più di 400 anni, all’Accademia dei Lincei il Sole sarà nuovamente protagonista con la presentazione di Est, il Telescopio solare europeo, che sarà costruito alle Canarie (Spagna). Era, infatti, il 1613 quando la prestigiosa Accademia pubblicò l’opera di Galileo, “Istoria e dimostrazioni intorno alle macchie solari”. Nel trattato l’astronomo pisano riportava le sue osservazioni del Sole con cui dimostrava che le macchie solari si trovavano sulla superficie della stella e non erano ombre proiettate da corpi tra la Terra e il Sole. continua ...