Acqua, elisir di gioventù per Cerere

Vista 3D del cratere Juling. Il ghiaccio è presente lungo la parete in ombra. Credits: NASA/JPL-Caltech/UCLA/INAF-IAPS/ASI

Il pianeta nano Cerere, l’oggetto celeste più grande nella fascia principale del nostro Sistema solare, si sta rivelando sempre più un mondo assai dinamico dal punto di vista geologico, e questo grazie all’acqua presente negli strati più esterni della sua crosta. A confermarlo sono due nuovi lavori pubblicati sulla rivista Science Advances, entrambi guidati da ricercatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e basati sulle osservazioni dello spettrometro italiano Vir a bordo della missione spaziale Dawn della Nasa. Vir è stato fornito dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) sotto la guida scientifica dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. continua ...