Cento ore di astronomia per tutti

Dal 09.01.2019 al 13.01.2019

Il logo Iau per i 100 anni dalla fondazione

L’Unione astronomica internazionale (Iau) compie 100 anni. Nel 1919 nasceva l’International Astronomical Union, un’organizzazione internazionale che unisce le società astronomiche del mondo la cui missione è promuovere l’astronomia in tutte le sue declinazioni: la ricerca, la comunicazione, la divulgazione e la didattica. In questi cento anni di attività, la Iau ha promosso collaborazioni internazionali tra realtà di ricerca di vari paesi, un aspetto fondamentale ai tempi d’oggi, in cui i progetti scientifici più ambiziosi non possono essere sostenuti da una sola comunità scientifica o da un singolo paese. Quindi Iau è stato sinonimo di confronto e collaborazione internazionale, ma anche di servizio alla comunità scientifica, come la gestione della catalogazione e nomenclatura di tutti i nuovi oggetti celesti scoperti grazie ai più avanzati progetti scientifici – si pensi alla scoperta e catalogazione degli esopianeti. continua ...

Cento donne che hanno fatto cose eccezionali

06.03.2018

Donne come noi. Cento donne che ispirano le donne, Sperling & Kupfer, 17,90 €, in libreria dal 6 marzo 2018

Le donne, le loro storie e il loro successi in una fase storica dove trovare un modello a cui ispirarsi è più convincente di qualsiasi slogan o dichiarazione. Questo il cuore del progetto editoriale di Donne come noi. Cento donne che ispirano le donne, frutto di una collaborazione tra Sperling & Kupfer e Donna Moderna, il magazine del gruppo Mondadori diretto da Annalisa Monfreda. Una trama di grande impatto racchiusa in 238 pagine e disponibile anche in e-book, a testimonianza di come le  donne siano riuscite a ridisegnare gli equilibri della società in una direzione più paritaria. continua ...

Oltre cento posti all’Esa, a 2500 euro al mese

Justyna Barys, una delle “young graduate trainee” delle precedenti edizioni. Crediti: Esa

L’offerta è di quelle a dir poco allettanti: per le candidate e i candidati che supereranno la selezione per la call Young Graduate Trainees, l’Agenzia spaziale europea (Esa) mette sul piatto uno stipendio mensile di almeno 2500 euro, più contributi vari per chi andrà a lavorare in un paese diverso da quello d’origine, rimborso delle spese di viaggio (anche per eventuale coniuge e figli), assicurazione sanitaria e due giorni e mezzo di ferie al mese. Il tutto per un intero anno. continua ...

Le magnifiche cento di Perseo

L’ammasso stellare aperto M34, che si trova in direzione della costellazione di Perseo e contiene circa 100 astri. Crediti: Bob Franke

Se avete una vista d’aquila e un cielo perfettamente limpido, lontano da luci artificiali, potreste riuscire a scorgerlo anche a occhio nudo. Stiamo parlando di Messier 34, o M34 in breve: un ammasso stellare aperto, che si trova molto alto in cielo nelle sere di novembre in direzione della costellazione di Perseo, in prossimità dello Zenit. Già con un buon binocolo si cominciano a individuare alcune delle sue circa cento stelle. Il primo a scoprire questo ammasso fu Giovan Battista Odierna nel 1654. L’astronomo Charles Messier lo incluse nel suo celebre catalogo poco più di un secolo dopo, nel 1764. Di M34 oggi sappiamo che si trova a circa 1400 anni luce da noi, ha un’età di circa 190 milioni di anni e le stelle che lo compongono sono confinate in un volume di una sfera dal raggio di 15 anni luce. continua ...